Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Consulta gli Articoli

Ricorda che leggere ti potrà essere d'aiuto.

Cos'è l'Insicurezza

(0 Voti)

L’insicuro percepisce il mondo come una giungla piena di minacce e molti esseri umani come pericolosi ed egoisti; si sente rifiutato e isolato, ansioso e ostile; è generalmente pessimista e infelice; mostra segni di tensione e conflitto; è preoccupato da sensi di colpa; ha dei problemi di autostima; tende ad essere nevrotico ed è solitamente egoista ed egocentrico. In alcuni casi l’insicurezza può contribuire a sviluppare timidezza, paranoia e isolamento sociale o in alternativa può incoraggiare comportamenti compensatori come arroganza, aggressione o bullismo. Una persona insicura tende inoltre ad avere mancanza di fiducia in se stessa e scarsa percezione del proprio valore.

Sicurezza non significa presunzione.

Essere sicuri di sé non vuol dire possedere tutte le verità in tasca e non mettere mai in discussione il proprio operato. La presunzione di sapere cosa è giusto o sbagliato senza interrogarsi continuamente è un atteggiamento di finta sicurezza e che favorisce una  pericolosa economia cognitiva.

Al contrario se l’orgoglio è considerato un sentimento negativo, l’insicurezza è spesso collegata all’umiltà che è una delle più grandi virtù spirituali.

Perché è importante vincere l’insicurezza?

Difficoltà nelle relazioni.

Una delle principali aree nelle quali l’insicurezza tende a emergere  riguarda le relazioni; le persone insicure spesso sono timide, hanno difficoltà a entrare in relazione con gli altri anche se lo desidererebbero e quando intraprendono un rapporto sentimentale rischiano di sabotarlo per via dei loro dubbi e delle loro paure.

Mindset limitante.

L’atteggiamento mentale di una persona insicura è spesso impostato su una visione limitante della realtà, come se la loro mente rappresentasse una prigione.  Se non s’interviene può infatti diventare una forza immobilizzante che limita pesantemente la propria vita e l’espressione delle proprie potenzialità.

Scarsa influenza sugli altri.

Molte persone sono riluttanti ad appoggiare qualcosa che viene proposto da qualcuno che è nervoso, incespica nelle sue parole e si scusa continuamente.

D’altra parte potranno essere più facilmente  persuase da qualcuno che parla in modo chiaro, che tiene la testa alta e che risponde alle domande in modo sicuro. Le persone sicure ispirano infatti  sicurezza agli altri: al loro pubblico, ai loro colleghi, ai loro capi, ai clienti e agli amici. Direi che ce n’è abbastanza per decidere che è importante intervenire.

Perché sono insicuro?

Nonostante le cause  dell’insicurezza possano essere numerose, tipicamente possono rientrare nelle seguenti 3.

 

1.    Temperamento innato.

Alcuni tratti di personalità possono diventare evidenti già da piccolissimi. Così come non tutti i bambini hanno lo stesso colore degli occhi, anche nel temperamento ci sono delle differenze di base innate. Già in età prescolare un bambino può mostrare di essere più reattivo o più calmo, tendere ad evitare nuove situazioni e essere introverso o estroverso. Benché non si conosca con precisione la loro entità, le caratteristiche innate possono quindi giocare un ruolo nello sviluppo dell’insicurezza.

2.    Aspettative dei genitori.

Per alcuni genitori, la vita non sarebbe completa se i loro figli non andassero ad Harvard, ricevessero mille riconoscimenti o diventassero famosi. Anche una persona obiettivamente competente può sentirsi insicura se percepisce  di non aver raggiunto gli standard che gli erano stati imposti. Tali aspettative possono derivare dalla scarsa sicurezza del genitore o dal prolungamento dell’ego paterno che si riversa sul figlio.

3.    Esperienze infantili. 

Spesso si pensa che l’insicurezza possa avere origine da esperienze infantili negative ma non sempre la risposta è così scontata. Anche se avessi avuto  un’infanzia pressappoco perfetta (che non esiste Smile) potresti aver comunque vissuto una qualche esperienza poco piacevole alla quale hai  dato  un’interpretazione dannosa gettando in questo modo le radici per una piccola insicurezza.

Letto 130 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Settembre 2016 22:44
Devi effettuare il login per inviare commenti

Scegli la mia Newsletters:

Riceverai news e articoli sempre aggiornati, contenuti promozionali e pubblicitari.